Cesena: città del buon governo

Ambrogio Lorenzini - gli effetti del buon governo

Gli effetti del buon governo (Ambrogio Lorenzetti, 1337)

In un territorio ben governato grazie anche
alla virtù morale e civile dell’autorità politica la vita fiorisce

 
Seconda lettera a Matteo Renzi - 19 febb. 2014

Caro Renzi, io non twitto, scrivo.

Già espressi il mio parere sul tuo operato quando te ne uscisti con I'idea della "rottamazione", che io allora criticai in quanto, a mio avviso, non erano le biografie da rottamare ma semmai le teste!

A distanza di tempo, dopo aver visto le corse di tanti per salire sul carro del vincitore alla prima, alla seconda o all'ultima ora, sono sempre più convinta della mia intuizione. Poi sono arrivate le primarie, il tuo successo, la tua "beatificazione" a cui io non ho contribuito (io ho votato Civati, certa di perdere ma in coerenza con me stessa).

Leggi tutto...
 
Che fare dopo l'inaugurazione?

E' in corso, nella nostra città, un interessante scambio di opinioni su come valorizzare la nuova Biblioteca Malatestiana all'indomani della sua inaugurazione. In particolare le proposte avanzate sulla stampa locale di istituire un premio letterario hanno suscitato l'interesse dell'Amministrazione e non solo. A tal proposito anch'io mi ero espressa molto in generale con riflessioni che ancora ritengo valide anche se necessitano di approfondimento. Brevemente dicevo che: a) nel nostro Paese sono già tanti i premi letterari di modesto livello, quindi bisogna pensare a un progetto di alto profilo, a respiro europeo, degno della Biblioteca Malatestiana Memoria del Mondo; b) aggiungevo inoltre che è necessario avvalersi della collaborazione di personalità di alto profilo culturale e anche assicurarsi le risorse necessarie col contributo di istituzioni pubbliche e soggetti privati.

Leggi tutto...
 
La condizione morale dell'Italia di oggi

Con questo intervento vorrei toccare due temi che sono stati trattati durante il recente convegno, molto interessante, organizzato dall'associazione culturale "Paese Nuovo". Il primo, sul quale non è possibile non dire , è lo stato nel quale versa l'Italia per quanto attiene la situazione politica e morale; il secondo è la situazione economica locale e internazionale. Su quest'ultimo aspetto è evidente che non si hanno pretese di annunciare teorie originali ma di raccogliere le sollecitazioni emerse dal convegno sui temi politici ed economici del territorio.

Leggi tutto...
 
All'Associazione Vigili del Fuoco

Al Presidente dell'Associazione Vigili del Fuoco

Ing. Domenico Frissora

Via Dragoni 18, Forlì

Cesena, 8/10/2012

Gent.mo Presidente,

a nome dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea della provincia di Forlì-Cesena voglio ringraziarla per la bellissima "festa" organizzata a Cesena per celebrare il 150° dei Civici Pompieri di Cesena.

Ho molto apprezzato le parole con le quali Ella ha ricordato il compito importante, il grande impegno del corpo dei Vigili del Fuoco nella costante azione di aiuto nei confronti della popolazione.

Leggi tutto...
 
Lettera aperta a Matteo Renzi

Lettera aperta a Matteo Renzi

Premetto che sono assolutamente d'accordo che si facciano le primarie, aperte, con regole precise che tutti devono rispettare; che chi ritiene di essere capace, utile al partito alla comunità e al Paese, quindi di essere in grado di svolgere bene eventualmente il compito di Presidente del Consiglio, partecipi alla bella sfida. Proprio su queste premesse mi sento  di dare qualche consiglio a Matteo Renzi.

Intanto, anche se ha 36 anni non è giovane , è vecchio, della politica. Figlio d'arte (non è una colpa, ovvio, ma ha la sua importanza) è in politica dal 1996: è stato impegnato nei Comitati Prodi, nel 1999 è stato segretario  del Partito Popolare Italiano, nel 2001 è stato coordinatore della Margherita, nel 2003 ne è stato segretario provinciale, dal 2004 al 2009 è stato presidente della Provincia e attualmente è sindaco di Firenze.

Se la carriera politica fosse l'unico criterio di valutazione per la rottamazione sembra quasi giunta la sua ora, o no?

Leggi tutto...
 
Al Presidente del Parlamento Europeo

Cosa avrei voluto dire al Presidente del Parlamento Europeo

Al Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz

Mi piacerebbe che il parlamento Europeo si concedesse un momento di respiro, una tregua dallo spread, e avviasse una discussione libera, senza limiti di tempo, scevra da qualsiasi ideologia sui temi culturali e politici che hanno costituito e formato quell'identità europea che c'è; si tratta solo di volerla riconoscere.Talvolta sembrava scomparire, divorata dalle guerre che hanno insanguinato l'Europa, ma poi riemergeva quasi a dire alle genti delle generazioni che si sono succedute, ai monarchi, ai principi, ai dittatori: "la vostra sete di potere, i vostri egoisimi non mi distruggeranno".

Presidente, facciamo memoria della nostra identità europea.

Leggi tutto...
 
Mostra del pittore Navacchia a Bagno di Romagna

Domenica prossima si chiuderà la mostra di Luciano Navacchia inaugurata nel luglio scorso a Bagno di Romagna. Imponente davvero il numero dei visitatori che hanno voluto deliziarsi in compagnia delle sculture del Maestro Navacchia sapientemente collocate all'interno del Palazzo del Capitano e opportunamente inserite nel centro storico della nostra accogliente cittadina.

Leggi tutto...
 
In memoria degli artisti

Ora che ognuno ha il proprio posto, lontano dai clamori, vivo e presente però nel dolore unico dei propri cari e degli amici veri, mi è venuto il desiderio di immaginare.

Chissà se ci sarà davvero, da qualche parte, una sorta di scuola di Atene, stanza dei filosofi e dei sapienti dove i grandi si ritrovano e dialogano, come Raffaello aveva immaginato che accadesse appunto ad Atene! Chissà se ci sarà da qualche parte nell'universo o fuori da esso quel bel "castello degli Spiriti Magni" dove Dante può veder "gente" di grande autorità "con occhi tardi e gravi"che parla "rado, con voci soavi"!

A me piace pensare che questi luoghi ci siano e allora immagino: che strana storia, prima Ilario, poi Tonino, poi Alberto ma anche

Leggi tutto...
 
Neve in Romagna e neve a Roma

Avevo pensato di non scrivere per non essere confusa con quelli di "Roma ladrona" ma poi l'intervento di Massimo Gramellini, ospite di Fazio, mi ha fatto inorgoglire, per cui due battute sul nevone le voglio fare. Che bell'articolo quello di Niccolò Zancan, inviato speciale a Sant'Agata Feltria, pubblicato sulla Stampa di domenica 12 febbraio. Il titolo era "Lo Stato siamo noi", viaggio nel paese che si salva da solo. Il racconto, che parlava di neve, tanta neve, di gente che lavora senza perder tempo, senza lamentarsi, che libera i tetti ("Svelti, oh... che sta iniziando a scricchiare !") potrebbe riguardare tutta la Romagna.

Leggi tutto...
 
Il sistema scolastico superiore a Cesena

Ho letto con attenzione il testo con cui il Consiglio provinciale ha approvato le linee di indirizzo per il triennio 2012-2015 e le proposte di attuazione per l'anno scolastico 2012-2013. Non sto a ripresentarle dal momento che la stampa locale ne ha dato ampia informazione, mi limito ad alcune considerazioni. La fusione Macrelli e Versari era già stata proposta nel lontano '98 proprio per consentire una riorganizzazione razionale dell'offerta scolastica professionale: purtroppo allora non fu consentito procedere. Ora la nuova normativa,

Leggi tutto...
 
Per Angelo Satanassi

E' stata una bella iniziativa quella organizzata a Forlì all'hotel della Città sabato scorso per presentare il libro dal titolo "Un riformista lungimirante" curato dal prof. Guido Gambetta in occasione dell'anniversario della morte di Angelo Satanassi.

E' stata una bella mattinata, resa interessante dagli interventi dei relatori che hanno con chiarezza, sobrietà e competenza esposto il frutto della loro appassionata ricerca, riportato sotto forma di relazione nel testo stesso. Sulla figura di Angelo Satanassi concordo pienamente con quanto scrive il sindaco Roberto Balzani nella sua presentazione;

Leggi tutto...
 
Convegno sull’Arte Sacra di Ilario Fioravanti

Il 22 ottobre 2011, presso il Convento delle Suore Benedettine si è svolto un convegno su "L'arte sacra di Ilario Fioravanti" promosso dalla società Amici del Monte. Ha aperto i lavori il presidente Luciano Almerigi che ha ringraziato per la squisita ospitalità la Madre Badessa e il Maestro Ilario Fioravanti presente al convegno, socio fondatore della società e co-presidente onorario. Hanno portato il loro saluto il vescovo Mons. Douglas Regattieri e il vice sindaco Carlo Battistini che hanno ricordato quanto, in questo tempo difficile, l'arte sacra sia motivo di riflessione e di educazione all'etica.

Leggi tutto...
 
"Se non ora, quando?"

Uno che ha a cuore la "cosa pubblica" non può non riconoscere che un tempo così triste per il nostro paese non si ricorda: oserei dire che nemmeno gli anni bui del terrorismo portavano tanta cupezza. Allora la consapevolezza della gravità del momento destava anche in noi giovani una gran voglia di impegnarci e di impegnare i partiti tutti in una condivisa necessità di far fronte comune contro la violenza. Oggi la crisi economica sta mettendo in ginocchio il nostro paese (altro che ristoranti pieni!) ma, cosa ancor più grave, ...

Leggi tutto...
 
Sulla soppressione delle festività laiche

Leggo su Repubblica del 15/8 l'intervento dell'ANPI Nazionale sulla proposta inserita nella finanziaria di trasferire alla domenica le festività laiche salvaguardando quelle "religiose".  Sono totalmente d'accordo con le legittime e sacrosante motivazioni avanzate dall'ANPI. Lo sono da cittadina italiana laica e credente prima di tutto, da insegnante, da militante politica (sottolineo militante, non della casta) da Presidente dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Forlì-Cesena.  Vorrei invitare a questa proposito ...

Leggi tutto...
 
L'Istituto per la Storia della Resistenza

L'Istituto Storico: dalla ricerca alla conservazione alla promozione: un anno di attività.

Siamo alla fine di un altro anno : è tempo di bilanci. Anche gli istituti culturali hanno il dovere di presentare il proprio bilancio con cui dimostrare che chi sostiene che la cultura non produce dice il falso. Ma in un momento in cui una città come Bologna tanto si adopera, e giustamente, per salvare la propria squadra di calcio, e non si preoccupa di salvare un grande teatro che ha prodotto cultura per quattrocento anni, è difficile "essere capaci di speranza" (Seneca). Eppure bisogna provarci.

Leggi tutto...
 
Buon Anno PD

Buon Anno PD

Guardavo con ansia il telegiornale nel momento in cui si dava comunicazione dell'esito delle votazioni alla Camera sulla fiducia al governo Berlusconi: ad una prima reazione di sconforto di fronte allo spettacolo immondo che taluni nostri parlamentari stavano inscenando, è seguito immediatamente un pensiero "qualunquista", di quelli che, normalmente, in altri tempi mi avrebbero fatto indignare: "e noi, i miei figli, i miei nipoti, dobbiamo contribuire a pagare la pensione a questi Scilipoti e simili?" (art. 67 della Costituzione: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione"; poveri noi).

Leggi tutto...
 
Ma questa è ancora informazione?

Avevo pensato di indignarmi in silenzio, tanto ormai ci siamo abituati alla rassegnazione, ma l'intervento di Lidia Ravera su "L'Unità" del 10 scorso, puntuale, terribile nella sua essenzialità, impietoso nel quadro che descrive, mi ha fatto cambiare idea.

Ho voluto guardare fino alla fine il "Chi l'ha visto?" del 6 ottobre scorso sul caso Sarah; è una trasmissione che non guardo mai perché proprio non condivido la violenza esercitata sulla privacy delle persone; quella sera l'ho guardata, facendo uno sforzo enorme, anzi quasi vergognandomi, per rendermi conto di persona fino a quale limite estremo poteva arrivare la nefandezza mediatica.

Leggi tutto...
 
Sulla Consulta per L'Agricultura

Intervengo a proposito di alcuni articoli che sono apparsi sulla stampa locale sulla Consulta per l'Agricoltura. Lungi da me l'intenzione di interferire sulle questioni che attengono il nuovo regolamento e le relative applicazioni: se ci sono stati dei fraintendimenti, conoscendo bene la serietà e la competenza delle persone coinvolte sono certa che gli equivoci saranno superati proprio perché la nuova Consulta possa cominciare al più presto a lavorare.

Mi preme invece fare una rapida sintesi dei temi e dei problemi di cui si è occupata la precedente Consulta, innanzi tutto in quanto credo che ciò sia doveroso nei confronti di chi, rappresentanti di Associazioni, privati cittadini, amministratori, esperti e tecnici del mondo dell'agricoltura hanno partecipato alle molte riunioni svolte, collaborando attivamente con proposte e azioni; in secondo luogo lo ritengo opportuno perché presumo che possa essere utile a chi deve assumere il nuovo impegno poter valutare che cosa è stato fatto per affrontare più agevolmente la realtà complessa e difficile dell'agricoltura locale.

Leggi tutto...
 
Invito presentazione libro alla Madonna del Monte

Il Priore e la Comunità Monastica di S. Maria del Monte invitano la S.V. alla presentazione del volume

ELOGIO DELL'AUTOREVOLEZZA.

PERCORSI FORMATIVI E FUNZIONALI PER COMANDANTI E DIRIGENTI,

ISPIRATI ALLA REGOLA DI S. BENEDETTO,

di Balduino Simone

che si terrà Mercoledì 14 aprile 2010 alle ore 18 presso la Sala PioVII dell'Abbazia di S. Maria del Monte in Cesena

Interverranno:

Rev.mo P. D. Fabrizio Messina Cicchetti OSB, Priore di S. Maria del Monte

S. Ecc.za Mons. Antonio Lanfranchi, Arcivescovo-Abate di Modena-Nonantola, Amministratore Apostolico di Cesena-Sarsina

Dott. Balduino Simone, Dirigente Generale di P.S. (Autore del libro)

Moderatore: Prof.ssa Ines Briganti, Società Amici del Monte

In occasione della presentazione sarà possibile acquistare il volume. Il ricavato sarà devoluto, per esplicito desiderio dell'Autore, per sostenere le opere di restauro del tetto dell'Abbazia del Monte.

 
Diventare cittadini. Lettera ai dirigenti

A tutti i Dirigenti scolastici degli Istituti superiori della Provincia di Forlì-Cesena

LORO SEDI

Cesena, 30/03/2010

OGGETTO: Diventare cittadini: pensieri in dialogo. Lezioni di educazione alla Democrazia

Gent.mo Dirigente,

si è costituita nel nostro territorio la Fondazione "Radici della Sinistra", di indirizzo culturale, che ha scelto di caratterizzare il suo impegno in un'attività di ricerca storica ma, soprattutto, dando un apporto di approfondimento e di analisi al contesto della attuale società locale, ai giovani, al mondo della scuola e della cultura.

Con questi obiettivi la Fondazione propone 20 incontri ad iniziare da venerdì 16 aprile che si concluderanno, per la prima parte, a giugno per poi riprendere a settembre e terminare a novembre. (Per il calendario e tutti i dettagli riferiti a: titoli degli incontri, giorno e luogo dei medesimi, nomi dei relatori, si rimanda alla locandina allegata).

I seminari sono rivolti a tutti gli interessati e in particolar modo agli studenti, ai docenti, agli amministratori e a tutti coloro che si impegnano nella cosa pubblica, nel volontariato e nell'associazionismo.

Leggi tutto...
 
Diventare Cittadini

"Diventare Cittadini:Pensieri in Dialogo"

Lezioni di Etica Civile

APRILE-DICEMBRE 2010

Radici della Sinistra

La Fondazione di indirizzo culturale "Radici della Sinistra", ha scelto, nella fase attuale, di caratterizzare il suo impegno non tanto sul passato, sulle radici appunto, ma, senza smentirle, sull'oggi e sulle domande che riguardano il futuro. Con questa scelta, che non esclude attività di ricerca storica, intende dare un apporto di approfondimento, di analisi e di iniziativa perosa alla società ed in particolare ai giovani ed alla classe dirigente.

Leggi tutto...
 
Della sinistra e del PD

Scrivere "della Sinistra" o "sulla Sinistra" non è facile o meglio, potrebbe anche essere facilissimo dal momento che non mancano certo gli argomenti; la difficoltà è come delimitare il tema per tentare di presentare qualche riflessione nel modo più coerente possibile, evitando anche di annoiare chi legge. Non mi sottrarrò certamente dall'esprimere una mia valutazione

Leggi tutto...
 
In ricordo di Alvaro
Ci ha lasciato improvvisamente un amico, Alvaro Piraccini.
Alvaro è stato un grande partigiano e, soprattutto, un uomo buono, generoso, sempre disponibile e presente quando era chiamato ad un impegno.
Ultimamente era rimasto quasi solo a reggere l’A.N.P.I. di Cesena.
Con quella sua bonomia che lo caratterizzava mi diceva qualche giorno fa: “Ines, sono rimasto ormai soltanto io, e io faccio quello che posso: perché ci vorrà pure qualcuno che apra la sede!”.
Leggi tutto...
 
Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo
Oggi è il 61° della Dichiarazione dei diritti dell'uomo. Mi permetto qualche riflessione in merito.

1) Di chi fu l'idea? Il Presidente degli Stati Uniti Roosevelt, nel messaggio rivolto al congresso nel 1941 aveva elencato quattro libertà fondamentali sulle quali si sarebbe dovuta fondare la comunità mondiale: "La prima è la libertà di parola e di espressione - ovunque nel mondo. La seconda è la libertà di ciascuno di adorare Dio a suo modo - ovunque nel mondo. La terza è la libertà dal bisogno che, a livello mondiale, significa accordi economici che assicurino ad ogni nazione una vita sana e pacifica per i suoi cittadini - ovunque nel mondo. La quarta è la libertà dalla paura, che a livello mondiale, significa la riduzione degli armamenti in maniera tale che nessuna nazione sia in condizione di commettere un atto di aggressione contro i suoi vicini - ovunque nel mondo."

Leggi tutto...
 
Al Direttore de "La Repubblica" - dott. E. Mauro

Gent.mo Direttore,

ho alcune riflessioni critiche da sottoporLe sulle famose 10 domande e sull'articolo di F. Ceccarelli sul Venerdì del 10 novembre -"Quel testo tirato sul muro"- riferito al gesto con cui l'On. Finocchiaro ha "condannato" la proposta di legge sul processo breve.

Leggi tutto...
 
La nuova questione meridionale

C'era una volta una "questione meridionale" che si impose prepotentemente all'attenzione dei governanti dell'Italia da poco unificata - unificazione di cui ci apprestiamo a celebrare il 150°. La "questione" riguardava la necessità di analizzare le condizioni della realtà meridionale alla luce dell'inchiesta con la quale Franchetti, Sonnino e Fortunato indagavano a fondo lo stato di disperazione delle masse rurali del Sud.

Si condusse allora da parte sia della Destra che della Sinistra un'operazione politica definibile "piemontizzazione" con la quale i problemi del nostro Meridione venivano studiati da indagini appositamente condotte, ma mai affrontati né risolti. Da allora ad oggi, sempre, i governi hanno dovuto fare i conti con la cosiddetta "questione meridionale" che comunque si è presentata sempre con aspetti e fenomeni diversi.

Leggi tutto...
 
Quando l'unione fa la forza: Montiano, Roncofreddo, Sogliano insieme per ricordare la liberazione

Sono sempre stata convinta che l’unione faccia la forza: quando i fatti lo dimostrano lo sono ancora di più. Tre Comuni del nostro comprensorio hanno messo insieme passione, competenze, risorse (per alcuni le pochissime a loro disposizione) per organizzare una serie di eventi al fine di ricordare il passaggio del Fronte della II Guerra Mondiale in quei territori, il ruolo importante delle truppe alleate nella Liberazione dall’occupazione Tedesca, il dramma vissuto dalle popolazioni civili durante la tarda estate del 1944 e la primavera del 1945.

Leggi tutto...
 
Perché si celebra la giornata della liberazione

20 Ottobre 1944 – 20 Ottobre 2009. Sono passati 65 anni dalla Liberazione di Cesena, con qualche giorno di più o di meno di Rimini, del Rubicone, di Forlì, di Ravenna.

Leggi tutto...
 
Perché non firmo nessuna delle mozioni presentate

Ancora una volta, nell’organizzazione del congresso, si sbaglia nell’approccio per colpa di un regolamento che è il peggio che si potesse produrre: farraginoso, complicato, il peggior strumento che si potesse pensare per raggiungere gli obiettivi che ci si era posti: semplificazione, trasparenza, credibilità...

Leggi tutto...
 
Sanità

Quando Denis Ugolini mi ha chiesto di scrivere qualche mia riflessione sul rapporto Medico-Paziente, stimolato forse dal racconto che gli avevo fatto della triste storia della malattia di mio marito, ho pensato subito di limitare il mio intervento proprio alla esposizione della mia vicenda familiare, nella chiara consapevolezza, comunque, che, al di là della unicità del dolore che per ciascuno di noi, colpito da una perdita terribile, è sempre il più grande umanamente pensabile, di esperienze come la mia, purtroppo, ce ne sono state e ce ne saranno ancora. Ma mentre mi apprestavo a raccogliere le idee per tradurle in parola scritta, ho colto la necessità, prima di raccontare la mia esperienza, di approfondire questa “questione” – del rapporto Medico-Paziente - che nell’arco della nostra vita e nell’ambito dei legami affettivi di ciascuno di noi periodicamente ritorna, nell’auspicio di raccogliere l’attenzione di qualche lettore...

Leggi tutto...
 
Guardando "Porta a Porta"

Sto guardando “Porta a porta”: sono le 00:05, penso di non resistere fino alla fine della trasmissione perché davvero l’incompetenza e le parole a vanvera dell’ex Ministro Castelli sono insopportabili, mi dà poi l’affanno il vedere come l’On. Rosi Bindi tenti, come al solito, di fare un qualche ragionamento, non importa se condivisibile o meno, tormentata continuamente dagli incivili sghignazzi dell’On. Castelli, così come non sono accettabili i sofismi dell’attuale Ministro Alfano; stucchevoli, più del solito, sono gli interventi smaccatamente di parte e fuori luogo del conduttore Vespa. Sta comparendo però in sovraimpressione l’annuncio che nella seconda parte della trasmissione ci sarà il collegamento telefonico con l’On. Berlusconi: decido quindi di aspettarlo. Nel frattempo, un occhio alla televisione e uno al foglio, penso e scrivo.

Leggi tutto...